S.Bernardo è l’acqua minerale ufficiale del 59° Salone del Mobile

S.Bernardo è l’acqua minerale ufficiale del Salone della 59ª edizione del Salone del Mobile.Milano. La minimamente mineralizzata e l’importante manifestazione fieristica di settore icona del made in Italy, come l’acqua minerale rinnovano per il secondo anno consecutivo la loro collaborazione forti di un legame che si fonda sulla condivisione di un progetto di eccellenza di contenuto e di forma. La partnership, che ha preso il via nel 2019, ha già visto S.Bernardo e il Salone del Mobile realizzare insieme alcuni progetti originali, come le due “Limited Edition” di Acqua S.Bernardo dedicate alle città di Mosca e Shanghai, dove il Salone del Mobile.Milano organizza le sue Manifestazioni internazionali che catalizzano l’interesse concreto da parte del vastissimo pubblico di quelle regioni.

Acqua S.Bernardo dedicherà il 2020 a progetti che si snoderanno sul tema dell’arte, ma il filo che la lega la creatività, il design e la minerale 100% made in Italy si stende idealmente dal 1926 (anno di fondazione di S.Bernardo), quando Leonetto Cappiello realizzò le prime storiche réclame rimaste nell’immaginario collettivo. Si è poi proseguito negli anni tra diversi step, che comprendono la collaborazione con Ugo Nespolo, autore de “Il Tappo”.


Negli anni Sessanta del boom economico e dei consumi, mentre il mobile italiano cresceva, anche attraverso il Salone, cambiavano le abitudini e il modo di vivere delle famiglie. Negli stessi anni S.Bernardo usciva dal Piemonte, per arrivare negli anni Ottanta a occupare gli scaffali della grande distribuzione e a fare presa sul pubblico con le indimenticabili pubblicità firmate da Armando Testa in tv e sulle affissioni tra i palazzi. Negli anni Novanta, con il mobile che diventava un oggetto da esibire e le case delle opere d’arte, Acqua S.Bernardo firmava un connubio destinato a diventare iconico per il marchio, con Giorgetto Giugiaro, designer di fama internazionale, nato proprio a Garessio, come la S.Bernardo.

Le “Gocce”, bottiglie di Acqua S.Bernardo, iniziano ad essere così le bottiglie più ricercate dai ristoranti, dai locali e dagli hotel meglio arredati, e più alla moda. Luoghi che grazie alle innovazioni di design degli arredatori d’interni subiscono molteplici trasformazioni. Il Salone del Mobile è in qualche modo presente anche nell’ultima trasformazione di S.Bernardo, nel 2015, quando la società torna a parlare italiano. Lo fa proprio annunciandolo da Fiera Milano.

«La nostra acqua e le nostre bottiglie rappresentano oggi un’eccellenza del Made in Italy – dice Antonio Biella, direttore generale di Acqua S.Bernardo – Siamo orgogliosi della nostra qualità e della nostra italianità che vengono apprezzate anche all’estero. Insieme con le fiere internazionali del settore food, crediamo sia importante per il nostro brand affiancarci anche a grandissimi eventi su temi nodali della vita di ogni persona. L’arredamento della casa o di qualsiasi ambiente è uno di questi. Le stesse case in cui siamo pronti a fare entrare la nostra acqua».

S.Bernardo riconosce infine i suoi ideali anche nel Manifesto del Salone, il patto d’intenti che quest’anno regista 11 parole chiave, che vuole canalizzare le forze che a Milano lavorano insieme per mantenere il ruolo di leadership della fiera e della città: emozione, impresa, qualità, progetto, sistema, giovani, comunicazione, cultura, Milano, ingegno, bellezza.

Tags: Antonio Biella Limited Edition Salone del Mobile.Milano