Tutte le news e gli
eventi San Bernardo

SCUDETTO DI PALLAPUGNO, ACQUA SAN BERNARDO BRE BANCA IN FINALE

Con una splendida vittoria nella bella sul campo neutro di Madonna del Pasco per 11-6 sulla Torronalba Canalese, l’Acqua San Bernardo Bre Banca Cuneo si è conquistata una storica finale scudetto.

La quadretta cuneese sponsorizzata S.Bernardo (così si chiamano le squadre nella pallapugno), in campo con Federico Raviola, Davide Arnaudo, Enrico Rinaldi e Luca Mangolini, ha combattuto contro i rivali della Torronalba Canalese del capitano Bruno Campagno, un’istituzione in questo sport, con le sue sei finali scudetto. Alla fine Raviola e compagni hanno prevalso con un parziale schiacciante, mai si era assistito a un simile divario in una semifinale scudetto.

Il primo atto della finale di campionato italiano serie A sarà sabato 29 ottobre alle 14.30 a Castagnole Lanze, contro la squadra di casa, l’Araldica Castagnole Lanze. Per il giovane Federico Raviola, capitano dell’Acqua San Bernardo Bre Banca Cuneo si tratta della prima finale in carriera, dopo 6 anni di serie A, quando non ha ancora compiuto i 23 anni. Avrà difronte un altro giovane di questo sport, Massimo Vacchetto, capitano dell’Araldica Castagnole Lanze, anche lui classe 1993 e che ha vinto il suo primo scudetto nel 2012 (più giovane capitano a vincere un tricolore di tutti i tempi). L’Araldica Castagnole Lanze è un’autentica corazzata, ma Raviola e compagni non temono ormai più alcun avversario. E tutti gli amici di Acqua S.Bernardo tiferanno per i loro beniamini.

Per gli appassionati, ma anche soltanto per i curiosi che non avevano mai sentito nominare questo splendido sport (un tempo noto come pallone elastico) ecco la cronaca tratta dal portale specializzato della pallapugno sferisterio.it

Primo tempo dai due volti. Un gioco a testa in avvio, poi i cuneesi salgono a tre, rimontando due giochi (dal 40-15 e dal 40-30) ai canalesi per aggiudicarseli ai vantaggi. Acqua S.Bernardo Bre Banca Cuneo più compatta in tutti i reparti, Arnaudo prezioso al ricaccio, mentre in casa canalese Campagno non trova metri in battuta e il pallone non va via al ricaccio. Così il tabellone segna 5-1 per i biancorossi, nonostante il time out della panchina canalese dopo il quinto gioco. Poi la Torronalba Canalese si scuote, si avvicina ed arriva a pareggiare i conti alla pausa, con nono gioco vinto alla caccia unica e decimo ai vantaggi. Gara riaperta, pensano tutti nella ripresa. Invece la Torronalba Canalese regge solo all’inizio. Primi due giochi di Raviola e compagni, gioco canalese, poi allungo vincente dell’Acqua S.Bernardo Bre Banca Cuneo, 9-6. Ormai è fatta, ultimi due giochi a zero per l’11-6 finale.
Acqua S.Bernardo Bre Banca Cuneo-Torronalba Canalese 11-6
ACQUA S.BERNARDO BRE BANCA CUNEO: Federico Raviola, Davide Arnaudo, Enrico Rinaldi, Luca Mangolini. Dt: Giuliano Bellanti.
TORRONALBA CANALESE: Bruno Campagno, Davide Devalle, Michele Vincenti, Stefano Nimot. Dt: Ernesto Sacco.
Arbitri: Daniele Santini e Andrea Ferracin.

Se volete rivivere le emozioni della semifinale e appassionarvi a questo sport tradizionale del territorio piemontese e ligure, la terra di Acqua S.Bernardo, potete guardare il video del match realizzato sempre da sferisterio.it

Ecco le immagini dell’intervista post partita

E dei festeggiamenti negli spogliatoi dell’Acqua San Bernardo Bre Banca Cuneo. Festeggiamenti brevi, perché la quadretta è già tornata al lavoro in vista di gara 1 di finale.